Gomorra a Mugnano, i familiari di Alberto Vallefuoco: “Così muore una parte di noi di nuovo”

Gomorra a Mugnano, i familiari di Alberto Vallefuoco: “Così muore una parte di noi di nuovo”

La scelta di autorizzare le riprese di Gomorra a Mugnano non è andata giù ai familiari di Alberto Vallefuoco, vittima innocente di camorra. La sorella, infatti, appena saputa la notizia ha espresso il suo disappunto contro la scelta del sindaco Luigi Sarnataro. “A Mugnano tra guerre di camorra e malaffare gomorra vive…e non è giusto dare esempi a bambini con scene che mitificano un tale fenomeno….ci ho lavorato anni con i bambini di quel paese il mio paese…cercavo di dare esempi positivi..incutere in loro la voglia di studiare conoscere… rielaborare… poi hanno ammazzato Alberto ed ho abbandonato tutto…ora …così una parte di me muore ancora. Io farò di tutto per impedirlo”.