Apertura anno scolastico, 10 alunni di Qualiano con il presidente Mattarella

Apertura anno scolastico, 10 alunni di Qualiano con il presidente Mattarella

Ci saranno anche 10 alunni della scuola “Rione Principe” di Qualiano alla cerimonia di apertura dell’anno scolastico 2015/16 con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’incontro è fissato per il 28 Settembre all’Istituto “Davide Sannino” di Ponticelli, dove il Capo dello Stato inaugurerà l’anno scolastico insieme alla ministra, Stefania Giannini. A partire dalle ore 11.00 anche la diretta RAI con Fabrizio Frizzi a condurre la manifestazione, che avrà momenti di spettacolo con Lorenzo Fragola o Flavio Insinna   

Avere la possibilità di incontrare il presidente Mattarella rappresenta un momento formativo fondamentale, per i nostri piccoli, che spesso vedono le istituzioni ed i rappresentanti delle istituzioni, quasi come lontanissimi da loro. – sottolinea l’assessore alla Pubblica Istruzione, Valentina Biancaccio – Quindi, lavorare sul rapporto con le istituzioni ed il rispetto per le istituzioni, soprattutto nella consapevolezza che queste ci rappresentano e, quindi ci sono vicine, è sicuramente un momento formativo fondamentale, che segnerà il percorso di crescita di questi ragazzi visto che questo incontro istituzionale è il primo della loro vita”.

Questa partecipazione alla cerimonia di apertura dell’anno scolastico, è un dato significativo ed importante per tutta la comunità scolastica e politica locale. “E’ stata scelta l’affidabilità istituzionale e la qualità di progetti ed istruzione garantita nelle scuole del nostro territorio. – dice il sindaco Ludovico De Luca– Ringraziamo il MIUR per l’attenzione che riserva alla nostra Qualiano cosa mai accaduta negli anni passati. Ci tengo a sottolineare che, se ciò, per noi tutti noi è motivo di orgoglio, dall’altro ci impone  sempre maggior impegno, che siamo ben lieti di continuare a dare”.  

Dunque i 10 studenti di Qualiano, fanno parte di una rappresentanza di 200 ragazzi campani e di altri 1800 alunni provenienti da tutte le Regioni d’Italia, che per la  prima volta, quest’anno si incontreranno a Napoli visto che di solito la cerimonia si tiene al Quirinale.

Siamo emozionati per questa partecipazione.- afferma la dirigente del “I° Circolo”, Angela Rispo– Noi insegniamo ai ragazzi che le scuole sono un’istituzione. Con la partecipazione a questo importante momento accorciano le distanze tra  i giovani e le istituzioni. I ragazzi  sono abituati a vedere  solo in foto o in tv il Presidente o un Ministro. Ora li vedranno da vicino e  sapranno che non parliamo di figure astratte”. 

Il Capo dello Stato ha scelto l’Istituto di Ponticelli, perché è una scuola di frontiera, intitolata ad un giovane 19enne, Davide Sannino, ucciso il 20 luglio del 1996, con una pallottola alla testa. Il suo unico torto era stato di guardare negli occhi chi rubava il motorino di un amico. Oggi quella scuola è un avamposto di legalità e speranza, per i tanti giovani che la frequentano e vogliono che la loro strada di vita non sia solo camorra e delinquenza.

Com. stampa