Quando la fiction diventa realtà: arrestato uno degli attori di “Gomorra”

Quando la fiction diventa realtà: arrestato uno degli attori di “Gomorra”

I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno hanno proceduto all’arresto in flagranza, per detenzione di sostanza stupefacente, di due cittadini extracomunitari, irregolari sul territorio italiano. Si tratta di Pjamaa Azize, 35enne, Leke Mariam, 29enne, entrambi nigeriani. L’uomo è stato protagonista del film “Gomorra”, con parte attiva in due scene ed in particolare si occupava della stessa attività di spaccio all’interno del palazzo Zagarella.

I militari dell’Arma, nel corso di uno specifico servizio di osservazione, hanno accertato una intensa attività di spaccio posta in essere dall’uomo e dalla donna, conclamata da quanto rinvenuto poi a seguito delle perquisizioni personali e domiciliari. Infatti sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro gr. 48 di sostanza stupefacente del tipo eroina, gr. 31 di sostanza stupefacente del tipo cocaina e la somma contante di € 260,00, ritenuta provento della citata attività illecita. Gli arrestati saranno giudicati dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere con rito direttissimo.

Questo è solo l’ultima delle azioni di contrasto che la Stazione di Castel Volturno ha posto in essere dagli inizi di luglio ad oggi. La costante azione repressiva dei reati in materia di stupefacenti, svolta soprattutto presso i palazzi Grimaldi e nella zona di Destravolturno, ha permesso di trarre in arresto ad oggi 15 persone, di cui 11 extracomunitari e di sottoporre a sequestro circa 500 gr. di stupefacente tra cocaina, eroina e marijuana. Inoltre durante I numerosi controlli e le contestuali perquisizioni eseguite, nel corso del mesi estivi, dai militari dell’Arma è stato possibile rinvenire anche un’arma e 55 proiettili, oltre a trarre in arresto altri 5 persone per reati vari tra cui violazioni agli obblighi imposti dall’A.G. ed evasione.