Servizi sociali: arriva il contributo economico per 106 ragazze madri

Servizi sociali: arriva il contributo economico per 106 ragazze madri

Finalmente arrivano gli aiuti economici per 106 ragazze madri. Con la determina 785 del 10 Settembre 2015, la dirigente del settore Welfare ha disposto lo stanziamento di 95mila euro che serviranno per elargire il contributo in favore dei minori riconosciuti da un solo genitore, ovvero contributi in favore di ragazze madri che versano in condizioni di disagio socio-economico.

L’articolo 7 del Regolamento per la concessione dei contributi in favore delle ragazze-madri ha fissato in 150 euro mensili l’entità del contributo da corrispondere ai minori riconosciuti da un solo genitore fino al compimento del 16° anno di età; importo incrementato di 50 euro per ogni ulteriore figlio non riconosciuto.

Per il 1° semestre 2015 sono pervenute 106 richieste di contributo a fronte delle quali l’ufficio ha svolto i dovuti accertamenti anagrafici e reddituali. Sono stati stanziati 95mila euro necessari per la corresponsione dei contribuiti che variano da un minimo di 450 euro ad un massimo di 1.800 euro.

La spesa complessiva è ripartita in egual misura di 1/3 dalla compartecipazione della Regione Campania, della Provincia e del Comune, pertanto l’onere netto a carico dell’Ente Comune per il 1° semestre 2015 ammonta a quasi 32mila euro.

Soddisfazione espressa dalla dirigente del settore servizi sociali Rosaria Ferone. “Diamo risposte immediate ai cittadini – ha detto – sui loro bisogni essenziali. I risultati sono frutto di un grande lavoro di squadra”.