Terra dei fuochi, il ministro Galletti: “Abbiamo l’obbligo morale di bonificare quei luoghi”

Terra dei fuochi, il ministro Galletti: “Abbiamo l’obbligo morale di bonificare quei luoghi”

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha parlato anche di “Terra dei fuochi” durante il meeting internazionale ‘Giustizia ambientale e cambiamenti climatici’ che si è aperto oggi, in Vaticano. L’appuntamento promosso dalla ondazione per lo sviluppo sostenibile ha come obiettivo di discutere le tematiche della conferenza sul clima di Parigi 2015 (Cop21) assieme a degli esperti mondiali del settore.

“Bisogna continuare l’opera che stiamo portando avanti da un anno e mezzo, volta alla manutenzione del nostro territorio e al ripristino di tutti i danni ambientali che negli ultimi 30-40 anni hanno afflitto ad esempio i territori della Terra dei fuochi, ma anche di tante altre zone che oggi necessitano di bonifiche perché sono state inquinate da imprese che hanno prodotto materiali pericolosi” – ha detto il ministro Galletti che poi ha aggiunto: “Abbiamo l’obbligo morale di bonificare quei luoghi e poi guardare al futuro costruendo, a partire dalle nostre eccellenze, un piano strategico industriale del Paese che miri alla riduzione di almeno il 40% di Co2 entro il 2030”.