Un premio dall’amministrazione per il campione giuglianese Giuseppe Vicino e i suoi compagni

Una targa di riconoscimento sarà consegnata ai giovani campioni del canottaggio italiano. A riferirlo è l’assessore con delega alla fascia costiera Carla Rimoli che, stamattina, ha incontrato i 4 atleti italiani e i loro allenatori. Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo, Matteo Lodo e il giuglianese Giuseppe Vicino hanno conquistato, il 5 settembre scorso, la medaglia d’oro nel quattro senza maschile ai campionato del mondo di Aiguebelette.

La proposta di consegna di un riconoscimento al giovane capovoga giuglianese Giuseppe Vicino era stata protocollata anche dal consigliere comunale d’opposizione del centrodestra Luigi Guarino il quale ritiene “doveroso sottolineare ed evidenziare le eccellenze che portano lustro a Giugliano nel mondo”.

“Ho portato le congratulazioni e i ringraziamenti del sindaco, dell’amministrazione e dell’intera comunità ai ragazzi che hanno vinto il campionato mondiale di canottaggio – afferma Carla Rimoli – con in squadra il nostro concittadino Giuseppe Vicino. Un’evento  che va oltre il valore sportivo: Giugliano nn solo terra dei fuochi ma città di campioni”. “Lo sport si basa su valori sociali, pedagogici, culturali fondamentali che forniscono un contributo decisivo all’educazione e all’integrazione ed è una risorsa fondamentale per lo sviluppo e la crescita di ogni individuo e della società di cui fa parte – continua l’assessore -.  Giugliano non è solo “gang” che scorazzano nelle piazze,  ma giovani animati da spirito di competizione,voglia di emergere attraverso un sano agonismo”. “Ai ragazzi sarà consegnata una targa di riconoscimento dall’amministrazione – conclude l’assessore alla fascia costiera -. Avevamo pensato di farlo nel corso della festa patronale della Madonna del lago che si terrà il giorno 2 e 3 ottobre ma aspettiamo disponibilità dei campioni che, in questi giorni, dovrebbero essere impegnati in altre gare”.