Rifiuti a Mugnano, arriva la Green Line. Il sindaco: “Abbiamo scelto una ditta baluardo dell’anticamorra”

Rifiuti a Mugnano, arriva la Green Line. Il sindaco: “Abbiamo scelto una ditta baluardo dell’anticamorra”

Rifiuti, arriva la Green Line a gestire il servizio di raccolta. Questa mattina, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sala giunta del Comune, il primo cittadino Luigi Sarnataro ha presentato la nuova ditta che gestirà il servizio di raccolta rifiuti sul territorio in attesa che vengano espletate le procedure del nuovo bando di gara. Si tratta della Green Line, ditta confiscata alla criminalità organizzata e gestita dagli amministratori giudiziari. “L’emergenza rifiuti è nata all’indomani del nostro insediamento – ha spiegato il primo cittadino Luigi Sarnataro – quando la Sagi ha presentato il primo Durc negativo. Da allora è nato sia un problema sociale, con i lavoratori che non hanno percepito diverse spettanze, che quello igienico sanitario. La scelta della Green Line, ditta che rappresenta  un baluardo dell’anticamorra, non è casuale ed è stata fatta per tranquillizzare ulteriormente i cittadini su un servizio trasparente e corretto. Siamo il primo comune dell’area a nord di Napoli – ha concluso il sindaco – a scegliere la Green Line come ditta per la gestione del servizio rifiuti e lo abbiamo fatto perché riteniamo fondamentale restituire alla collettività beni confiscati alla criminalità organizzata”.

Durante la conferenza stampa è intervenuta anche l’assessore all’Ambiente, Mariarosaria Di Guida: “Abbiamo lavorato a pieno ritmo in questi mesi, coadiuvati da tutta la giunta e da tutto il Consiglio comunale, per risolvere la questione. Siamo contenti di  avere sul territorio comunale una ditta come la Green Line che garantisce trasparenza e legalità. Come amministrazione molto faremo anche sul fronte dello sversamento abusivo dei rifiuti, sia installando una serie di telecamere di videosorveglianza nei punti critici che iniziando una serie sensibilizzazione verso i cittadini”. A spiegare come verrà svolto da oggi in poi il servizio di raccolta dei rifiuti sono stati Francesco Scamardella e Antonio Albano, gli amministratori giudiziari della Green Line. “Il servizio è già partito. Abbiamo messo a disposizione 20 mezzi che entro la prossima settimana ripuliranno l’intero territorio comunale. La prima cosa da fare sarà quella di ripristinare, nel giro di un paio di giorni, l’isola ecologica. Cercheremo di sanare la situazione anche sotto il profilo organizzativo. Siamo un bene della collettività, il nostro obiettivo è ripristinare non solo il servizio ma anche la raccolta differenziata, che va riportata al 60 per cento”.