Acqua sporca e rifiuti: già lerce le fontane in piazza Matteotti

Acqua sporca e rifiuti: già lerce le fontane in piazza Matteotti

Brutte, pericolose, ingabbiate, indesiderate e, adesso, anche sporche. Triste destino per le nuovissime fontane realizzate in piazza Matteotti. Questa mattina, così com’è ben visibile dalla foto, le fontane si trovavano in condizioni pietose. Acqua nera, sporca, con immondizia galleggiante. Un vero e proprio ricettacolo di rifiuti si sono trasformate quelle che i cittadini giuglianesi, con molta ironia, hanno soprannominato “vasche di capitoni”.

Nei giorni scorsi era stato affisso un cartello all’esterno di una gabbia che circonda una delle tre vasche con scritto «No alle vasche, si alle fontane a raso». Le fontane a raso comportano pochi costi di manutenzione, non sottraggono spazio in occasione di eventi e avrebbero rappresentato un vero elemento innovativo. Le fontane a vasca, invece, sono pericolose, non hanno nessun elemento innovativo, sottraggono metri quadrati alla piazza ed hanno un eccessivo costo di manutenzione. Manutenzione che, probabilmente, non viene effettuata con regolarità visto le condizioni nelle quali riversano le fontane.

Da un lato ci sono i cittadini che si chiedono come mai non sia stato possibile modificare ‘in corsa’ il progetto per la realizzazione delle fontane, dall’altro invece l’amministrazione comunale è conscia di non poter ‘tornare indietro’ per non spendere soldi pubblici. A quanto pare, comunque, una soluzione che possa soddisfare i cittadini sembra che sia al vaglio del vicesindaco Domenico Pianese, docente di ingegneria idraulica e tra i massimi esperti nel settore.