Poziello incontra De Magistris per sbloccare la questione ‘Circumlago’

Poziello incontra De Magistris per sbloccare la questione ‘Circumlago’

La riqualificazione dell’area circostante il Lago Patria torna al centro del dibattito politico. Questa mattina il sindaco di Giugliano Antonio Poziello ha incontrato il primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris per sbloccare la questione ‘Circumlago’. Un progetto di riqualificazione paesaggistica dello specchio d’acqua che risale al 2007.

La regione Campania aveva finanziato per 8milioni e mezzo di euro il progetto che prevede la realizzazione di una pista ciclabile, di verde attrezzato e la sistemazione dell’arteria che costeggia il lago attualmente in gran parte sprofondata. Nel 2006 l’intervento fu inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e nel 2009 c’è stato il via libera al progetto esecutivo.

I lavori alla Circmulago afferivano quindi alla Provincia di Napoli, ora Città Metropolitana. Sono stati bloccati per anni a causa di un conflitto di competenze tra il comune di Giugliano e la Provincia. Affinché venga realizzato il percorso pedonale e la pista ciclabile intorno al lago, sono previsti degli espropri di terreni, per più di 50 proprietari. Il Comune aveva comunicato alla Provincia che poteva procedere agli espropri ma in realtà così non era. L’atto spetta all’ente di corso Campano. Gli errori però non terminano qui: la variante urbanistica necessaria per l’esecuzione del progetto che fu depositata nel 2012 non aveva seguito l’iter procedurale corretto. Perciò tutto da rifare.

Insomma, i sindaci si stanno adoperando per sbloccare una situazione che impantana il lago patria bloccando un’opera fondamentale per il suo rilancio turistico e sociale.