Prima la perseguita poi la picchia violentemente davanti alla figlia di soli 7 anni.

Prima la perseguita poi la picchia violentemente davanti alla figlia di soli 7 anni.

I carabinieri della stazione di Varcaturo hanno arrestato per atti persecutori un 33enne di Giugliano già noto alle forze dell’ordine.

All’uomo e’ stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare agli aadd emessa il 4 dicembre dal gip di aversa (ce) sulla base di indagini svolte dai militari dell’arma.

Nel corso delle investigazioni i cc hanno accertato che da giugno aveva preso a usare una serie di comportamenti violenti e persecutori, con appostamenti, pedinamenti, continui controlli e minacce, molestie telefoniche. Insomma una vera e propria persecuzione alla ex convivente 30enne, che per terrore di ripercussioni e vendette non lo denunciava.

Nel corso dell’ultimo episodio, degenerato a violenza fisica in presenza della loro figlia di soli 7 anni, la donna si e’ decisa e si e’ rivolta ai carabinieri, che hanno ricostruito tutte le fasi dell’evoluzione delle minacce e violenze.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari.