Controlli a tappeto sulla movida aversana. Presi tre studenti a spacciare nel parco

Maxicontrollo del territorio da parte die Carabinieri di Aversa con arresti, denunce a piede libero e controlli ad esercizi commerciali. Il 5 e 6 settembre 2015, arco serale e notturno, in Aversa (Ce), i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale, nel corso di servizi volti ad infrenare l’illegalità diffusa ed a prevenire illeciti connessi al fenomeno meglio noto come “movida aversana”, hanno eseguito 3 arresti per reati in materia di stupefacenti; deferito in stato di libertà nr. 1 soggetto sorpreso alla guida di un motociclo senza aver conseguito la prescritta abilitazione; segnalate, al Prefetto di Caserta, nr. 7 persone trovate in possesso di complessivi 33 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e “marijuana” per uso personale.Ad essere stati tratti in arresto sono tre giovani studenti, un 20enne di San Cipriano d’Aversa ed altri due non ancora maggiorenni del posto. I tre sono stati sorpresi dai militari dell’Arma all’interno del “parco Balsamo”, di via Giordano, ad Aversa, mentre erano intenti a cedere, a diversi giovani acquirenti, sostanze stupefacenti del tipo “hashish” e “marijuana”. All’esito dell’attività di P.G. sono stai sequestrati complessivamente grammi 7 (sette) di “marijuana” e 10 (dieci) di “hashish”, nonché la somma contante di euro 60,00 (sessanta), ritenuta provento dell’attività illecita. Gli arrestati minorenni sono stati associati al centro di prima accoglienza di Napoli – Colli Aminei, mentre il maggiorenne sottoposto agli arresti domiciliari.