Varcaturo e Lago Patria: notte di terrore tra furti, rapine e risse

Non bastava la grandinata record di ieri. Per molti residenti della zona costiera anche la notte è stata un inferno.

FURTI IN VILLE. Una banda ha fatto irruzione all’interno di alcune ville del parco Verde trafugando preziosi e contanti. Sconcertato il racconto di una delle vittime: “Sono entrati fin nella mia camera da letto per fortuna non mi sono svegliato, meglio così, chi sa cosa poteva succedere”. 

TROPPI TAGLI ALLE FORZE DELL’ORDINE. Un fenomeno quello dei furti in villa che nella zona ha assunto dimensioni assurde e che purtroppo mette in risalto la scarsezza di uomini e mezzi delle forze di polizia ridotte sempre più di numero da tagli assurdi. Basti pensare che carabinieri e polizia devono dividersi il territorio per garantire almeno una volante di notte. Forse ai piani alti del ministero  stanno studiando l’agente “padre pio” capace di stare in più posti contemporaneamente. 

LA RISSA. Una violenta rissa scatenatasi per motivi ancora da accertare c’è stata invece al parco Domus Mea che terrorizzato i residenti che hanno atteso, secondo i loro racconti, ore prima dell’arrivo degli uomini dell’Arma. Un uomo nel corso delle colluttazioni ha avuto anche un infarto ed è stato trasportato dal 118 in ospedale.