L’Italia dopo 20 anni è di nuovo campione del mondo. Grazie anche ad un nostro concittadino  

l’Italia dopo venti anni è di nuovo sul tetto del mondo nel canottaggio. Ieri in Francia in nostri eroi del quattro senza hanno battuto australiani ed inglesi ed hanno conquistato l’oro con una prestazione eccezionale. 

Nella squadra azzurra che ha compiuto l’impresa anche un nostro concittadino: Giuseppe Vicino residente a Licola. 

Vicino è proprio il capovoga della squadra azzurra e non ha nascosto la sua soddisfazione: “Siamo partiti a scheggia, e abbiamo impostato un passo deciso e pulito. L’azione dell’Australia non nego che poi chi ha messo un po’ di nervosismo, ma siamo rimasti lucidi e abbiamo continuato a fare la nostra gara, sferrando però due attacchi in più rispetto a quanti ne avevamo programmati. Agli ultimi 500 metri poi loro hanno un po’ mollato e ne abbiamo approfittato subito, poi negli ultimi 250 metri con la nostra collaudata chiusura non c’è stata storia”. 

Ora tutti gli amici del Country Park lo aspettano per festeggiare insieme la vittoria con il fratello Antonio anche lui campione di canottaggio.