Ucciso mentre era in auto: paura in pieno centro storico. Video

Ucciso mentre era in auto: paura in pieno centro storico. Video

Una scarica di proiettili in pieno centro storico a Napoli. Un colpo alla testa e altri sul resto del corpo. Sotto i colpi dei sicari è morto Pasquale Ceraso,  67enne napoletano, pregiudicato che si trovava nella sua Twingo color grigio, parcheggiata all’angolo tra Discesa Sanità e vico Purità.

L’uomo, aveva  precedenti per omicidio e spaccio di droga. Il nuovo episodio criminale si inserisce nel quadro della ripresa del conflitto tra i vari clan del centro storico di Napoli soprattutto quello di  Forcella e della Sanità. È questa la pista sulla quale si stanno concentrando le indagini degli inquirenti. La vittima, infatti è ritenuta legata al clan Sequino-Esposito, che insieme ai Savarese forma il cartello che gestisce i traffici illeciti nel Rione Sanità. Nel suo passato risultano però legami con i Misso-Tolomelli. E cresce la paura nei vicoli di Napoli. Da mesi oramai è scoppiata una silenziosa faida a suon di omicidi soprattutto tra i più giovani che si contendono la spartizione del territorio e delle piazze di spaccio del cuore del capoluogo.