Immigrato eroe ucciso durante una rapina sotto gli occhi della figlia di due anni 

Finisce nella tragedia una rapina al supermercato Piccolo di via Selva a Castello di Cisterna.
Ucciso un cliente di origine ucraina che aveva tentato di sventare il colpo. La vittima è il 37enne Anatoliy Korov 37 anni sposato e padre di tre figli.

Stasera l’uomo, in compagnia della figlia più piccola, di due anni, si era recato a fare la spesa nel supermarket Piccolo in via Selva. Korov ha afferrato il rapinatore per bloccarlo, ma l’altro malvivente ha esploso alcuni colpi di pistola, uccidendolo.

La tragedia è avvenuta nei pressi della cassa. La vittima era insieme alla figlia più piccola quando il rapinatore ha intimato alla cassiera di dargli il contante. Da qui la reazione istintiva di Anatoliy che ha afferrato il rapinatore. Intanto un suo complice gli ha sparato contro due proiettili uccidendolo. C’è sgomento e dolore a Castello di Cisterna per questo sabato di sangue.

Il giovane ucraino nello slancio generoso, per mettere in fuga i rapinatori, ha messo in gioco la sua vita ed è stato colpito. E’ morto sul colpo. Immediato l’intervento dei carabinieri del nucleo operativo di Castello di Cisterna che subito avviato le indagini