Via la stazione dei carabinieri da Lago Patria, residenti preoccupati incontrano il sindaco: mercoledì sit in

Via la stazione dei carabinieri da Lago Patria, residenti preoccupati incontrano il sindaco: mercoledì sit in

Tra i vari problemi che affliggono la fascia costiera di Giugliano, adesso ce n’è uno che preoccupa più di tutti gli altri i residenti della zona: lo spostamento della caserma dei carabinieri da Lago Patria a Villaricca. Per questo ieri sera si è svolto un incontro tra residenti, sindaco e alcuni consiglieri comunali per discutere della questione.

Il trasferimento della stazione dei carabinieri si è reso necessario pare per inagibili della struttura attuale. Preoccupati gli abitanti della zona mare secondo cui con questo trasferimento sarà eliminato l’ultimo “baluardo di sicurezza” presente in zona.

Dall’incontro i presenti hanno fatto sapere che il Sindaco ha comunicato che, dopo alcuni colloqui con la Prefettura, le forze dell’ordine rientreranno a Lago Patria dopo circa 6 mesi e che in questo arco di tempo verrà istituito un pattugliamento mobile che garantirà la sicurezza per le strade.

Intanto però l’Osservatorio Costiero, gruppo di cittadini della zona, ha deciso di mobilitarsi in un sit in mercoledì alle 18,30 in via Lago Patria, all’esterno degli scavi di Liternum. “L’obiettivo del sit in è indurre chi di dovere a mantenere gli impegni e a non lasciarci nel totale sconforto di sicurezza. Perchè tutti nel Litorale possano vivere sonni sereni come accade in tutti i Paesi civili. Un presidio di forze dell’ordine in un territorio così vasto e popolato è un diritto sacrosanto” scrivono i responsabili.