Hamsik illude, Floro Flores e Sansone puniscono l’esordiente Sarri

Hamsik illude, Floro Flores e Sansone puniscono l’esordiente Sarri

Sembrava un debutto facile facile per Maurizio Sarri, con il gol di Hamsik dopo 2′, un Napoli spettacolare per il primo quarto d’ora, poi in realtà è stato un incubo perché il Sassuolo ha preso in mano la partita e con calma si è fatto coraggio, portando a casa un risultato meritatissimo grazie al colpo di testa di Sansone allo scadere.

 

In un Mapei Stadium gremito di napoletani, la festa la fa Di Francesco che dimostra di avere una signora squadra che grazie al suo gioco farà cadere più di una big perché l’asse Duncan-Berardi-Defrel regala un dinamismo che poche squadre in Italia possono permettersi. Il 4-3-1-2 di Sarri ha mostrato lacune nel modulo stesso perché Mertens ed Insigne spesso si sono pestati i piedi ed Higuain è stato meno incisivo che nelle ultime giornate dello scorso campionato, stanco e spompato come non lo si vedeva da tempo, tant’è che Sarri lo ha poi sostituito con Gabbiadini.

Il pareggio del Sassuolo viene da un ex Napoli, tifosissimo degli azzurri però, perché Floro Flores conclude in maniera brillante un’azione bellissima: assist al bacio di Berardi a spiovere, controllo e tiro che anticipa anche Reina, forse già migliore in campo per gli azzurri, ed è 1-1. Floro Flores non esulta, c’è solo un segno di accenno con i tifosi emiliani, ma niente più.

La reazione azzurra non c’è, nonostante Sarri sostituisca tutto il tridente offensivo, ed anzi Sansone la chiude in contropiede su pasticci della difesa partenopea

C’è ancora tanto lavoro da fare, ma #NienteDrammi.