L’incredibile storia di un giuglianese che affittava case al mare che non esistono

L’incredibile storia di un giuglianese che affittava case al mare che non esistono

“Esistono storie che non esistono” recitava uno dei trailer che Maccio Capatonda teneva a Mai Dire qualche anno fa, esistono anche case che non esistono a quanto pare però perché un uomo in queste settimane proponeva sul web prestigiose ville e case ad Ischia e sulla riviera romagnola ma, dopo aver incassato la caparra, faceva perdere le sue tracce. Decine di persone in tutta Italia sono state truffate da un trentaseienne di Giugliano.

 

Le persone pagavano l’uomo e, una volta giunti sul posto della nuova casa si accorgevano che in realtà non c’era assolutamente nulla. Gli appartamenti non esistevano.

Le indagini hanno condotto i carabinieri ad arrivare alla casa ischitana del giuglianese che è stato denunciato per truffa, sostituzione di persona e detenzione a fine di spaccio e sostanze stupefacenti che sono state ritrovate in casa. L’uomo si faceva contattare tramite internet su alcune schede telefoniche mentre il denaro corrispondente alle caparre di affitto, confluivano ogni volta su alcuni conti correnti a lui intestati, dai quali l’uomo poi prelevava il danaro attraverso il sistema delle poste pay. La cifra in danaro sequestrata al truffatore è di oltre diecimila euro, ma si presume che l’ammontare reale della truffa sia assai più consistente.