Giugliano in ritardo sul bilancio, arriva la diffida: scatta il count down. Consiglio a rischio scioglimento

Era solo questione di giorni. E difatti è arrivata questa mattina la diffida al consiglio comunale di Giugliano. L’amministrazione è stata diffidata per non aver approvato il bilancio di previsione 2015 entro il 30 luglio. E così questa mattina il presidente del consiglio Luigi Sequino ha diffidato l’ente di Corso Campano.  Adesso scatta il count down: da oggi l’amministrazione ha venti giorni di tempo per portare in consiglio il bilancio e approvarlo. Difatti questa mattina c’è stata una conferenza dei capigruppo per fissare la data del prossimo consiglio comunale che dovrà tenersi nei prossimi 20 giorni.

Precedentemente era la prefettura a emanare il documento di diffida. Con una nuova norma però, adottata nello statuto dai commissari prefettizi, è lo stesso presidente a dover notificare la diffida ai consiglieri comunali, al sindaco e alla giunta. Se l’amministrazione non dovesse approvarlo entro i termini la legge prevede lo scioglimento del consiglio comunale.