Ufficio tecnico comunale, in otto si contendono la dirigenza del comparto

Ufficio tecnico comunale, in otto si contendono la dirigenza del comparto

Sono otto i professionisti che aspirano ad ottenere l’incarico di dirigente dell’ufficio tecnico comunale. La procedura concorsuale (incarico a tempo determinato della durata di un anno) si è resa necessaria in seguito all’uscita di scena dell’ex responsabile del comparto Americo Picariello. Tra gli otto partecipanti alla selezione figurano alcune vecchie conoscenze della politica locale e dell’ente cittadino: Ilaria Caprio, già in passato in servizio presso l’ufficio tecnico dell’Ente, Caterina Paparozzi, Pianese Bonaventura, ex dirigente del Comune di Fondi e Giugliano, indicato come uno dei favoriti della vigilia quando lo stesso concorso fu bandito dall’amministrazione Cavallo. In corsa anche Agostino Di Lorenzo, già presidente del Parco delle colline di Napoli, Alfonso Petillo, Elio Florio, Giovanni Mignano e Vincenzo Rovere.

 

Nominata la commissione che vaglierà titoli e curriculum. Esclusi per mancanza dei requisiti contemplati nel bando Antonio Fontanella e Giuseppe Amoruso. Titoli e curriculum saranno ora vagliati da un’apposita commissione, composta dal dirigente comunale Luigi De Biase, dal segretario generale nonché dirigente ad interim dell’ufficio tecnico Brunella Asfaldo, e da Lorenzo Tammaro, attuale responsabile del comparto tecnico del Comune di Calvizzano. La scelta finale, trattandosi di un incarico fiduciario, spetterà tuttavia al sindaco Angelo Liccardo. Almeno quattro degli otto partecipanti – secondo rumors molto accreditati – saranno bocciati e dichiarati non idonei già in fase di valutazione dei curricula.