Mugnano, bilancio: meno tasse e debiti più lavori pubblici

Mugnano, bilancio: meno tasse e debiti più lavori pubblici

Approvato il bilancio in giunta a Mugnano, sia tende adesso il vaglio del consiglio comunale. Diversi i punti trattati nel documento finanziario. Il sindaco Giovanni Porcelli e lil vice Ezio Micillo hanno illustrato i tratti salienti concentrandosi su vicenda debiti, opere pubbliche e agevolazione sulle tasse.

“Mi hanno insegnato che si amministra la cosa pubblica da buon padre famiglia. Per questo abbiamo deciso di non fare debiti, di toglierci quelli passati e di spendere solo quello che ci rimaneva. Queste sono cose che i cittadini di Mugnano devono sapere”.

Sulla vicenda opere pubbliche il primo cittadini si sofferma di più: “Ci sono tante cose da fare – dichiara – come il rifacimento di piazza municipio, via Chiesa. Toglieremo i cubetti presenti su alcuni assi viari, mai veramente digeriti dalla cittadinanza. Poi adegueremo via Carducci e via Di Vittorio, con via Quasimodo e via Mercato. Ma non solo. Sono in partenza i lavori per i campi da tennis in modo tale che possano anche ospitare eventi a livello nazionale. Ed infine interverremo su tutte le scuola materne per renderle sicure ed efficienti. In particolare rifaremo da capo quella Via Colombo”.

Riguardo le tasse interviene Ezio Micillo: “Abbiamo pensato a delle agevolazioni per i cittadini meno abbienti che pagheranno di meno la Tares. L’imu per le case date ai figli non sarà pagata”.