“Mozzarella”, “finestre”, “rose bianche”: i nomi in codice della droga proveniente dal Marocco

“Mozzarella”, “finestre”, “rose bianche”: i nomi in codice della droga proveniente dal Marocco

Il  Comando Provinciale della Guardia di finanza di Latina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, sezione 41^, su richiesta di questa D.D.A., ha proceduto all’arresto di 13 persone per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione, cessione, trasporto, distribuzione e commercializzazione di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo cocaina ed hashish.

 
Le indagini, espletate dalla Guardia di Finanza e coordinate daU., Direzione Distretuale Antimafia della Procura di Napoli, traenti origine da un consistente sequestro di hashish operato nelle acque di Ventotene a bordo di un veliero proveniente dal Marocco, hanno consentito di acclarare l’esistenza di un vasto traffico di stupefacenti gestito da tre sodalizi criminali operanti in Napoli e provincia.

 
I sodali, come emerge dagli elementi riportati nell’ordinanza cautelare, provvedevano all’approvvigionamento di quintali di sostanza stupefacente da fornitori marocchini attraverso consolidati canali e modalità di rifornimento dalla Spagna, organizzando il trasporto in Italia mediante autovetture per lo più prese a noleggio.

 
Dalle intercettazioni espletate è emerso che i componenti dell’associazione, per riferirsi alla droga, utilizzavano termini di copertura, quali “giubbini”, “mozzarella”, “finestre”, “staffe”, “rose bianche”, come riscontrato attraverso i sequestri di sostanze stupefacenti eseguiti nel corso delle indagini.
Le indagini hanno consentito di accertare che lo stupefacente era destinato ad una rete di “grossisti” provenienti da diverse località della Campania e del Lazio.
Tra i soggetti destinatari della misura cautelare figurano anche terzi prestanome, beneficiari dei trasferimenti del denaro proveniente dai traffici illeciti attraverso il sistema del money transfer.