Ecco la giunta Poziello, ma spunta la prima grana: restano fuori i Verdi

Ecco la giunta Poziello, ma spunta la prima grana: restano fuori i Verdi

A meno di colpi di scena la giunta Poziello è delineata. In un incontro tenutosi ieri sera tra il sindaco e la maggioranza si è messa la parola fine al toto-giunta. Domani si terrà il primo consiglio comunale dell’era Poziello e, tra i vari punti all’ordine del giorno, ci saranno le nomine.

La squadra di governo sarà di sette assessori: tre tecnici e quattro politici. Si confermano i tecnici già annunciati: Domenico Pianese sarà il vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Adolfo Grauso sarà invece i nuovo assessore alla legalità, trasparenza, polizia municipale e beni confiscati e Paride Caputi, professore universitario a cui gli sarà assegnata la delega all’urbanistica.

Due le donne che entreranno in giunta: Carla Rimoli, consigliere della civica Poziello sindaco e Miriam Marino, prima non eletta della lista Socialisti per Giugliano.

Gli altri due politici che vanno a comporre il quadro della giunta sono Giulio Di Napoli con delega alle attività produttive e Giuliano Quaranta, ex segretario del Pd.

Restano fuori dai giochi i Verdi. La poltrona che a loro doveva essere assegnata resterà vuota perché tra sindaco e consiglieri non è stato raggiunto un accordo. Pare che gli esponenti in consiglio chiedessero la presidenza del consiglio che però il primo cittadino ha assegnato a Luigi Sequino.

Per gli assessori che sono attualmente consiglieri e cioè Carla Rimoli e Giulio Di Napoli domani potrebbe non arrivare la nomina ufficiale, ma potrebbero essere solo annunciate le loro deleghe. Questo perché con il loro ingresso in giunta cambia l’assetto del consiglio che deve essere comunicato almeno 24 ore prima a tutti i consiglieri: procedura che invece non è stata effettuata. Ma tra meno di 24 ore sarà finalmente svelato ogni arcano.