Venditore Eni entra in casa di un’anziana per derubarla, aveva nascosto la refurtiva nelle scarpe: arrestato

Venditore Eni entra in casa di un’anziana per derubarla, aveva nascosto la refurtiva nelle scarpe: arrestato

Anziana e malata la vittima. Procacciatore di contratti per conto di ENI luce e gas il presunto responsabile del furto. Si tratta di Emanuele Caianiello, 29enne di Mugnano di Napoli, arrestato dai Carabinieri della Tenenza di Marano perché ritenuto responsabile di furto aggravato.

Il fatto è successo sabato mattina a Marano in un parco residenziale su via Elisa. L’insospettabile procacciatore di affari ha chiesto gentilmente di entrare in casa della donna. Con un modo di fare rassicurante, tipico di chi fa quel mestiere, il giovane si siede nel soggiorno della signora 81enne e propone un nuovo contratto per il consumo di gas. La signora si allontana qualche secondo per consultare il marito. In quel momento il procacciatore prende 110 euro dalla borsa della signora lasciata su una sedia del soggiorno.

Al termine dell’incontro il giovane saluta con cortesia e si allontana. Per fortuna la signora si accorge subito dell’ammanco e avvisa il portiere. Il procacciatore infedele ancora non è uscito dal parco, il portiere chiama il 112. Dopo qualche minuto arriva una pattuglia della locale tenenza. Il 29enne viene bloccato proprio mentre sta per allontanarsi. I militari lo perquisiscono e trovano i 110 euro nascosti in una scarpa. Scattano le manette con l’accusa di furto aggravato. La refurtiva è stata restituita alla signora. L’arrestato verrà processato oggi con rito direttissimo.