Marano, rifiuti in strada: esposto ai carabinieri

Marano, rifiuti in strada: esposto ai carabinieri

“Sono anni che denunciamo in maniera puntuale e con dossier fotografici il perenne stato di totale degrado ambientale. Ogni campana del vetro , raccoglitore di indumenti o angolo nascosto è una vera e proprio minidiscarica abusiva. Ogni angolo della città è divenuto ricettacolo di ogni tipo di rifiuto. Vero questo accade a causa di un’inciviltà e di un disinteresse totale per il bene comune e della propria collettività da parte di molti cittadini ma se un’amministrazione non è capace di mettere in campo idee, proposte e misure per sensibilizzare e coinvolgere prima e redarguire poi l’amministrazione è totalmente complice.

 

Abbiamo numerose volte suggerito di lanciare campagne di sensibilizzazione coinvolgendo anche la cittadinanza informando puntualmente sulle percentuale e sulla destinazione del materiale differenziato. Abbiamo suggerito numerose volte di lanciare una campagna di tolleranza zero in merito allo sversamento illegale dei rifiuti. A tutto questo si aggiunge, in questa estate rovente e temporali estivi, che aggraviano il tutto ,la mancata raccolta dei rifiuti. Sono piu’ di 72 ore che i rifiuti indifferenziati sono ancora per strada.

 

Uno scenario inquietante. Le proteste dei lavoratori sono sacrosante e legittime ma non possono ricadere sui cittadini con l’interruzione di un pubblico servizio. Stamane abbiamo ritenuto importante presentare un esposto alla tenenza dei carabinieri prima ed allo procura poi per chiedere un intervento immediato per chi di competenza. Un intervento che chiediamo in primo luogo al Sindaco quale garante della salute pubblica ,,al quale spetta il compito di ristabilire le piu’ elementari norme e condizioni igienico-sanitarie”

 

Stefania Fanelli- segretaria cittadina SEL Marano Susanna Frantina –Rete Commons