Mugnano Art in Progress, il sindaco: “Importante portare l’arte e la cultura tra la gente”

Mugnano Art in Progress, il sindaco: “Importante portare l’arte e la cultura tra la gente”

Questo fine settimana nella villa comunale “Miriam Makeba” andrà in scena la prima edizione del “Mugnano Art in Progress”. La manifestazione, patrocinata dal Comune, si terrà sabato e domenica a partire dalle ore 18 e 30. L’evento nasce da un’idea del gruppo facebook  “Sei di Mugnano di Napoli se” ed è stata promossa da Milena Di Maro, Guido Mauriello e Luigi Cante.  Nella giornata di sabato parteciperanno all’evento lo scrittore umorista Francesco Di Domenico, il noto scrittore Pino Imperatore e lo scultore-pittore di fama internazionale Ahmed Al Safi. Ad allietare la serata la musica di Carmine D’Aniello, leader della band O’ Rom. Domenica invece si esibiranno dal vivo diversi artisti del territorio.

“Nonostante le mille difficoltà che come giunta abbiamo riscontrato all’indomani dell’insediamento, non abbiamo dimenticato il ruolo fondamentale dell’assessorato alla cultura – dichiara l’assessore al ramo Mario Imbimbo – Puntiamo alla cultura e promuoveremo manifestazioni del genere ad ogni costo. Il “Mugnano Art in Progress” sarà solo il primo di una lunga serie di eventi. Ringrazio sin da ora tutti gli artisti per la loro disponibilità ed il loro entusiasmo. Appare evidente come Mugnano sia una città ricca di talenti”.

“Come amministrazione diamo e daremo il nostro totale sostegno ad iniziative come questa, che creano aggregazione e restituiscono vitalità alla nostra città – dichiara il primo cittadino Luigi Sarnataro – Eventi del genere sono fondamentali sia perché portano l’arte e la cultura tra la gente, ma soprattutto perché creano un’alternativa per i tanti cittadini costretti a restare a casa per il periodo estivo. La realizzazione di iniziative che promuovono la cultura sono parte integrante del nostro programma e metteremo in campo tutte le nostre forze affinché questo tipo di manifestazioni vengano organizzate sempre più spesso”.