Anziani a rischio per afa e continui miasmi da continui roghi tossici

Anziani a rischio per afa e continui miasmi da continui roghi tossici

“Situazione insostenibile, decine le segnalazioni da numerosi comuni del territorio tra le province di Napoli e Caserta. Oltre a fronteggiare il caldo torrido e l’afa, persone anziane e disabili debbono barricarsi in casa per sottrarsi alle continue ondate di fumi e olezzi delle numerose combustioni illegali ampiamente documentate attraverso la nostra pagina”, a lanciare l’ennesimo allarme è ancora Angelo Ferrillo responsabile della storica associazione che da anni si batte contro il fenomeno dell’abbandono e incendio illegale di rifiuti speciali nella cosiddetta terra dei fuochi. “Il vero problema sono i roghi tossici”, prosegue Ferrillo, “bisogna agire prima che termini l’ennesima stagione di fuoco e veleni. Ogni anno questo è il periodo peggiore. Non possiamo attendere settembre”. Questo l’appello di residenti esasperati, “La Regione convochi d’URGENZA un incontro con le massime istituzioni per fare fronte all’escalation di questi giorni. Quale credibilità possono avere le istituzioni? Parlano di sicurezza e contrasto all’Isis ma stiamo da 2 anni abbiamo Procure ad hoc l’esercito in campo e non si riesce a fermare bande di piromani organizzati? Siamo al ridicolo. Attendiamo convocazione del Governatore De Luca e annunciamo manifestazioni in loco e sit-in a Santa Lucia.”

Comunicato stampa