Più italiani in vacanza e budget inferiori, queste le tendenze per le ferie estive secondo uno studio

Più italiani in vacanza e budget inferiori, queste le tendenze per le ferie estive secondo uno studio

Da quando si è innescata la crisi, andare in vacanza è stato un lusso per pochi. Quest’anno, nonostante le tensioni internazionali, i vacanzieri aumentano e sempre più persone si concedono almeno 5 giorni fuori. Diminuiscono, però i budget a disposizione. Destinate alle spese di viaggio, non più di 500 euro.

Secondo uno studio della Coldiretti, il 59% degli italiani non supererà questa cifra per alberghi, trasporti e servizi accessori. Solo il 33% delle famiglie spenderà fino a mille euro a persona, solo il 3% duemila, l’1%, la minoranza quindi, spenderà più di due mila euro pro capite. Sempre secondo lo studio, un italiano su tre resta nella propria regione per le vacanze estive, risparmiando, in questo modo in trasporti. Oltre al budget, diminuiscono anche i tempi di permanenza nelle località turistiche prescelte. Il 27% si fermerà per una settimana, il 26% si concederà ben due settimane, il 13% sino a tre settimane e solo il 5% potrà permettersi oltre un mese di vacanza. Insomma, cambiano i tempi e mutano le abitudini degli italiani.

Dopo anni di cinghia stretta, da quest’anno alle vacanze non si rinuncia più.