Da Giugliano a Sant’Antimo per rapinare una gioielleria. Era stato scarcerato da poche settimane

Da Giugliano a Sant’Antimo per rapinare una gioielleria. Era stato scarcerato da poche settimane

Assalta una gioielleria e si fa consegnare tutta la merce: scoperto grazie alle immagini di videosorveglianza. Si tratta di Antonio Di Donato, 22 anni di Giugliano. La rapina a Sant’Antimo.

 

Il ragazzo aveva un cappellino, per tentare di camuffarsi, ed era armato di pistola. I carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo però sono riusciti ad individuarlo grazie all’impronta digitale lasciata sul bancone. Il giovane è stato sottoposto a fermo ed è stato rinchiuso in carcere.

 

Di Donato era stato scarcerato 3 mesi fa dopo che nel maggio dello scorso anno era finito in manette per una rapina commessa in un supermercato. In quell’occasione, il giovane con un complice, puntò l’arma contro la cassiera e fu arrestati dalla polizia. Ad aprile scorso, dopo 11 mesi di domiciliari era stato condannato a due anni e mezzo con pena sospesa e scarcerato.