“No ai migranti”: i residenti di Licola protestano per le carenze igienico-sanitarie. In arrivo altri 100 rifugiati

“No ai migranti”: i residenti di Licola protestano per le carenze igienico-sanitarie. In arrivo altri 100 rifugiati

Una quarantina di persone, residenti in una stradina  a ridosso della struttura Di Francia, protestano contro la presenza dei migranti a Licola. I cittadini della zona lamentano condizioni igieniche scarse e situazioni moleste.

Sul posto ci sono gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano, ma il sit in è pacifico e non si registrano tensioni.

Intanto nei prossimi giorni arriveranno un altro centinaio di persone come già previsto. Un’associazione del posto infatti ha vinto il bando e per questo giungeranno altri migranti come predisposto dalla Prefettura.

Il post  del sindaco Poziello di questa mattina, con il quale annunciava lo stop agli migranti,  è relativo quindi agli arrivi futuri e non a quelli già stabiliti.