15enne figlio di un pregiudicato ucciso a Giugliano ruba albero di Natale in via Manzoni e innesca un inseguimento con la polizia

15enne figlio di un pregiudicato ucciso a Giugliano ruba albero di Natale in via Manzoni e innesca un inseguimento con la polizia

La Polizia ha recuperato nella notte, dopo un lungo inseguimento, l’ albero di Natale collocato all’ incrocio tra via Caravaggio e via Manzoni, rubato da una banda di teppisti specializzati in questo tipo di furti. Un 15 enne, figlio di un pregiudicato ucciso a Giugliano (Napoli) nel corso di una rapina qualche anno, fa e’ stato bloccato e denunciato.

 

I suoi complici sono in via di identificazione. La Polizia e’ entrata in azione dopo una segnalazione del furto dell’ albero alla Centrale operativa. Una Volante ha incrociato la baby gang, che viaggiava a bordo di alcuni scooter, all’ incrocio tra via Tasso e via Aniello Falcone. Quando hanno visto gli agenti i ragazzi hanno abbandonato l’ albero e sono fuggiti in direzioni diverse. I poliziotti ne hanno inseguiti due a bordo di uno scooter fino a via Crispi. Qui lo scooter ha invertito la marcia ritornando verso via Tasso.

 

Un poliziotto, nel tentativo di bloccarlo e’ rimasto lievemente ferito. Con l’ aiuto di alcuni militari dell’ Esercito gli agenti sono riusciti a bloccare il 15 enne. Sul suo smartphone, che e’ stato sequestrato, sono state trovati foto e video di diversi alberi di Natale rubati e files audio degli altri componenti della banda che documentano i colpi pianificati e portati a termine. L’ albero di Natale e’ stato riconsegnato ai commercianti di via Manzoni e via Caravaggio che lo avevano installato. La Polizia sta lavorando all’ identificazione dei complici del 15 enne, che e’ stato denunciato per tentato furto in concorso con altri, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, guida senza patente. Il ragazzo viaggiava a bordo di uno scooter gia’ sequestrato e dovra’ rispondere anche di questo.