Sei anni fa veniva a mancare il Prof. Mimmo Marrone. Il ricordo su fb del Preside Rispo

Sei anni fa veniva a mancare il Prof. Mimmo Marrone. Il ricordo su fb del Preside Rispo

Sei anni fa, sembra ieri o sembra un’eternità, eri andato a dormire come ogni notte, con un sorriso, pensando al nuovo giorno che si profilava.
Uno squillo del telefono in orario insolito, l’alba o giù di li, e tu lo senti lontano, tra la nebbia che ancora avvolge la tua mente, fai fatica ad aprire gli occhi però un po’ di tensione cominci ad avvertirla. La tua donna risponde, e tu pensi “meno male, non devo fare la fatica di aprire gli occhi”, poi la senti con voce concitata e incredula ripetere”non è possibile, che stai dicendo?”  e lo ripete all’infinito…..,capisci che tra poco avrai una notizia che ti potrà fare male, ma non vuoi affrettare il tempo perché hai ancora una parte del sorriso che ti portavi dentro dal tuo sogno sereno; poi capisci dal tono di voce sempre più drammatico che devi svegliarti, e devi condividere quelle lacrime che le vedi scendere in modo spontaneo. Apri completamente gli occhi, ti alzi con espressione interrogativa, mentre nella mente ti passano mille nomi, mille volti di parenti ed amici …….un attimo che sembra un’eternità e senti gridare un nome MIMMO,si Mimmo Marrone……!!!!!! L’incredulità ti blocca il cervello, non capisci cosa possa centrare il tuo amico di mille momenti, il compagno, il “fratello”, con quella assurda telefonata….. resti fermo, immobile, intontito per un lungo attimo,…… e poi scoppi a piangere, non riesci a pensare a nulla…… !!!!!
Il tuo pianto sveglia i ragazzi a cui non hai la forza di spiegare il dramma che vivi,ma continui a ripetere in forma quasi ossessiva quel nome che tu pronunciavi quotidianamente, quel tuo vicario/amico che avevi perso per”sempre”. Ancora oggi ti rendi conto di aver compreso il duro significato del termine “per sempre”proprio quella mattina del 28 giugno 2009, in tutta la sua durezza, in tutta la sua crudeltà! Un bacio a te Mimmo, e portalo in giro per il cielo, perché so che tu ,come era nel nostro stile, non starai mai fermo ma vagabonderai tra tutte le stelle più belle.