Qualiano, il 2 luglio pulizia davanti ai campi Rom

Qualiano, il 2 luglio pulizia davanti ai campi Rom

Il prossimo 2 Luglio verrà effettuata una rimozione e pulizia straordinaria dei cumuli di pattume accumulati dai rom sulla Circumvallazione Esterna all’esterno del loro insediamento nei pressi della zona Asi di Giugliano e la pulizia avrà poi una cadenza mensile. La comunicazione che arriva dalla Prefettura a firma del prefetto Cafagna,   segna un ulteriore risultato per l’Amministrazione di Qualiano. Proprio qualche giorno fa, infatti, il primo Cittadino, Ludovico De Luca, firmò  l’ordinanza sindacale numero 37, con la quale veniva ordinato alla Regione Campania, legittima proprietaria dei luoghi, la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti sversati in modo incontrollati, all’esterno del campo rom insediato alle spalle di alcune grandi aziende del Polo industriale Giugliano-Qualiano. I rifiuti, come è ad uso dei rom, erano stati anche dati alle fiamme con grave danno per l’ambiente, che in questa area geografica è tristemente noto come “Terra dei Fuochi”.

Penso che l’impegno per l’ambiente lo stiamo dimostrando tutti i giorni da quando questa Amministrazione ha varcato la soglia del Comune di Qualiano. L’attenzione per il nostro territorio e l’ambiente in cui noi tutti viviamo è sempre elevata e ci sono tanti risultati.- dice con orgoglio il sindaco De Luca, che non nasconde un’amarezza- Purtroppo devo anche dire che a Qualiano ci sono ancora dei cittadini che non hanno capito quanto sia importante, per la nostra salute e per la nostra tasca,  fare una corretta Raccolta differenziata. Invito tutti a conferire correttamente i rifiuti domestici ed in particolare l’indifferenziato del venerdì, altrimenti rischiano di trovarsi sotto casa il cumulo dei loro rifiuti che non verranno prelevati”.

Per venerdì prossimo, infatti, è previsto uno dei regolari controlli “apri-busta”, per la verifica del contenuto che se non conforme a quanto disposto, ovvero se contenete materiali riciclabili come vetro, plastica o altro, verrà lasciato dove è stato depositato come un marchio di inciviltà.