Rissa al Comune: il video dei tafferugli. I protagonisti si accusano reciprocamente

Rissa al Comune: il video dei tafferugli. I protagonisti si accusano reciprocamente

La polizia cerca le due persone che ieri pomeriggio hanno partecipato alla rissa in piazza municipio a Giugliano durante l’attesa per l’incontro con Giorgia Meloni. La polizia già sa di chi si tratta ed è  sulle loro tracce.

 

Intanto sono state denunciate due persone  per rissa aggravata Antonio Arzillo, candidato al consiglio comunale per il centrodestra e Gerardo Di Tuccio del movimento disoccupati. A scatenare i tafferugli un forte scontro verbale tra attivisti di destra e alcuni giovani di sinistra che stavano affiggendo manifesti con su scritto “nessuno ci rappresenta”.

 

Ai ragazzi sarebbe stato intimato di andare via e di togliere i manifesti. Al diniego è scattata la rissa. Uno dei componenti di centrodestra si sarebbe sfilato la cintura prendendo a cinghiate alcuni dei ragazzi. Questa è una delle foto postate su Facebook dagli studenti. Dalle immagini che vediamo è ben chiaro quanto accaduto e lo scontro tra le due parti. Solo l’intervento della polizia ha evitato il peggio.

 

Ora gli agenti cercano le altre due persone coinvolte nella rissa mentre su Facebook è scoppiata l’indignazione per quanto accaduto.

 

Intanto Arzillo commenta“Mi sono trovato in mezzo per dividere. Comunque credo sia una sconfitta. Sono brutti episodi. La maggior parte della colpa però è di chi gestisce l’ordine pubblico. Ho detto più volte alla polizia di far allontanare i ragazzi ma non è stato fatto. La polizia doveva evitare tutto questo”. I disoccupati invece diramano un comunicato con il quale scrivono: “Stiamo tutti dalla parte di zio Jerry, un compagno, un disoccupato, uno disposto a farsi mettere le manette per il diritto ad esprimere le proprie opinioni in liberta’”.