Notte di roghi, esplode la rabbia su FB 

Non si è respirato questa notte a Giugliano e dintorni. Finestre chiuse e rabbia alle stelle per i residenti di Napoli nord. Il problema? La solita puzza di bruciato assassina che rovina le giornate e mette in agitazione le famiglie al calar delle tenebre. Questa volta però gli effetti di qualche rogo notturno erano “assaporabili” in molte zone della comprensorio. Da Marano a Mugnano e in vari quartieri di Giugliano. 

ROGO A SCAMPIA. Un rogo è stato accertato dall’attivista Franco Iacolare a Scampia sotto l’asse mediano. Non si esclude però che possano esserci stati altri incendi dolosi da parte degli ecomafiosi del territorio. 

RABBIA SU FB. È esplosa sui social network la rabbia e l’indignazione con decine di segnalazioni che hanno subito fatto il giro del web mostrando come il fenomeno fosse stato avvertito da più persone e in un’area molto vasta. 

DE LUCA. Proprio ieri il Presidente De Luca ha convocato i sindaci della terra dei fuochi per studiare un piano contro i roghi e scongiurare gli sversamenti abusivi. Come spesso accade non si è fatta attendere la risposta dei professionisti del veleno. Quasi come se fosse  un atto di sfida: “noi siamo qui e continuiamo a bruciare”.