Il Movimento Lavoratori Disoccupati incontra i candidati sindaco

Il Movimento Lavoratori Disoccupati incontra i candidati sindaco

Sabato 16 maggio presso la biblioteca comunale di Giugliano,si è tenuto un incontro tra il Movimento Lavoratori Disoccupati e i candidati a sindaco,organizzato dal Movimento.Per la prima volta a Giugliano ,paese con 130.000 abitanti e un tasso di disoccupazione pari al 40%,un gruppo di disoccupati si è organizzato e ha deciso di non abbassare piu’ la testa, di non sopravvivere aspettando l’assegno emergenziale o la busta della caritas, di non pendere dalle labbra invitanti del politico di turno, che soprattutto in questo periodo da il meglio di se’ in quanto a promesse e “regalini” di sorta,i disoccupati non vogliono più aspettare che qualcuno si ricordi di loro e ,visto che negli ultimi anni, la politica li ha completamente ignorati, hanno deciso di farsi avanti e di proporre loro stessi delle soluzioni, volte a migliorare non solo la posizione del singolo individuo ma di tutta la comunità, perché è noto che in un paese a rischio come Giugliano trascurare il problema disoccupazione significa alimentare le fila della criminalità e la sottocultura.
Sono intervenuti al dibattito, come candidati a sindaco: Francesco Guardascione (PD), Antonio Poziello (LISTE CIVICHE), Anna Russo (LISTA CAMBIAMENTI), Luigi Guarino (FORZA ITALIA), Vincenzo Basile (FRATELLI D’ITALIA)

 
Presentavano la proposta dei disoccupati: Vincenzo De Vincenzo (segreteria USB CAMPANIA), Enzo Vanacore (Cooperativa L’UOMO E IL LEGNO ), Gennaro Laudiero (Movimento disoccupati di Casoria), Danilo Di Giulio (Movimento Lavoratori Disoccupati Giuglianesi).

 
IL Movimento Lavoratori Disoccupati di Giugliano, affiliato alla cooperativa “L’uomo e il legno” ed all’USB Campania, propone di applicare a Giugliano un modello già in piedi a Casoria(e non solo) privilegiare i piccoli lavori pubblici in “affidamento diretto e in economia” ai grandi appalti. Metodo che oltre a creare lavoro ,alleggerirebbe di molto, sia in termini economici che di tempo i Comuni che lo adottano.Con il “Protocollo d’ Intesa”, da costruire insieme al sindaco neoeletto, il Movimento (essendo aperto a tutti i disoccupati di Giugliano), ha l’obbiettivo di impiegare nelle ristrutturazioni, le manutenzioni delle strade e del verde pubblico , nella pulizia e riqualificazione delle zone degradate e del litorale, i disoccupati iscritti nelle proprie fila, composte da uomini che hanno deciso di rimboccarsi le maniche e aperte a tutti coloro che intendono prendere coscienza e darsi da fare, senza discriminazioni di sesso, razza, religione o politica.

 
Alla proposta ,illustrata con abbondanti riferimenti normativi, i candidati a sindaco hanno reagito in maniera opposta. Premesso che all’assemblea vi erano due assenti giustificati: Nicola Palma (MOVIMENTO 5 STELLE) che ha fatto sapere di essere pienamente favorevole alla proposta, e, Andrea D’Alterio (Lista Giugliano Metropoli) che non si è ancora pronunciato .I candidati : Russo e Guardascione hanno aderito alla proposta e si sono impegnati entro 30 giorni dal loro mandato a stabilire un tavolo di trattativa permanente con il Movimento.I candidati Vincenzo Basile e Luigi Guarino invece non hanno manifestato particolare interesse  alla proposta.

 
il candidato Poziello,  si è dimostrato attento alla questione lavoro, ma ha risposto alla  proposta con una controproposta ispirata ai modelli di Torino e Castellammare ,proposta che i disoccupati intendono vagliare con cautela, essendo scettici sul metodo di pagamento attraverso i voucher-lavoro che ritengono inidonei a soddisfare le loro necessità.
MOVIMENTO LAVORATORI DISOCCUPATI GIUGLIANESI

 

Comunicato stampa