Vergogna a Kiev: tifosi del Napoli assaltati dagli ucraini

Vergogna a Kiev: tifosi del Napoli assaltati dagli ucraini

Una finale storica per il Dnipro, una festa che i tifosi aspettavano con ansia per un calcio, come quello dell’ex Unione Sovietica, che a tranche quinquennali si ripropone come avversario ostico e pericoloso da affrontare. Gli ucraini, che stanno vivendo un periodo nero dal punto di vista politico, si sono uniti in questa occasione ed hanno festeggiato insieme, quelli del Dnipro, ormai territorio russo, e quelli della Dinamo Kiev, la regina del campionato, per festeggiare questo grande risultato.

 

L’esplosione di gioia è culminata con l’invasione di campo dei tifosi che però è sfociata in una vera e propria aggressione ai danni dei tifosi azzurri, costretti ad indietreggiare e a mettersi al riparo dai supporters ucraini, pronti a cercare lo scontro portandosi dinnanzi al settore occupato dai napoletani che hanno subito un lancio di oggetti. La polizia è stata brava ad evitare lo scontro ma la Uefa dovrà spiegare anche questo alla Federcalcio italiana.