Video- Juve in festa per la finale ma nello spogliatoio si urla “Napoli merda”

Video- Juve in festa per la finale ma nello spogliatoio si urla “Napoli merda”

La Juventus è in finale di Champions League. A Berlino, nell’atto conclusivo della Coppa dei Campioni, affronterà il Barcellona che ha un trio offensivo illegale: Messi, Neymar, Suarez.

Festa grande a Torino, festa grande in tutta Italia per una finale raggiunta in modo strameritato battendo i campioni in carica, ma…

C’è sempre un “Ma” con la Juventus, questa volta è nelle esultanze.

Negli spogliatoi si è saltato sulle note del “Po poro popopò” che ha accompagnato la nazionale nella vittoria del Mondiale del 2006. Marco Storari, il secondo portiere della Juventus, riprende la scena di gioia con il suo cellulare e carica il video sulla sua pagina Facebook ma qualcosa non va perché al secondo 11 si sente distintamente un “Napoli merda”.

 

E’ una cosa vergognosa che in un’occasione del genere si pensi a Napoli o al Napoli. Urlare quel coro, magari per lanciarlo e farlo cantare da tutti i compagni, è davvero triste perché si continua a pensare agli avversari e non ai propri colori anche in un’occasione di gioia massima.

Ci aspettiamo indignazione. Ci aspettiamo una squalifica o una multa alla società visto che dal video non si evince l’autore della brillante frase ma così come Benitez è stato messo dinnanzi ad una gogna mediatica, così va fatto per dei calciatori che non perdono mai l’occasione per tacere. Ed ora, si andasse a ricordare a Marotta che non è la stampa ad aizzare le persone contro la Juve, ma è la Juve stessa a farlo.

Napoli si indigna, si spera lo faccia anche l’Italia. Urgono delle scuse.