Bimba salvata da ambulanziere e morta dopo una scossa elettrica: i commenti razzisti del web

Bimba salvata da ambulanziere e morta dopo una scossa elettrica: i commenti razzisti del web

“Una in meno”, “una borseggiatrice in meno”. Questo il tenore dei commenti sulla vicenda della bimba rom morta l’altro giorno. A riportare su Facebook la vicenda un noto  reporter. Il suo post ottiene numerose condivisioni. La sua denuncia fa il giro del web.

 

I commenti sono apparsi in un link pubblicato da un sito di informazione on line. Durissimi e al dir poco razzisti contro una bambina di soli due anni morta dopo aver preso una scossa elettrica.

 

La storia in città è molto nota perché la piccola fu salvata da un ambulanziere lungo la circumvallazione esterna. Disperata la corsa al Santobono. Una settimana di sofferenza per la bambina di soli due anni, indotta in coma farmacologico dai sanitari che hanno fatto di tutto per salvarle la vita.

 

La piccola giocava accanto ad una fontana dove c’erano dei fili scoperti, nei campi autorizzati del Comune. Lì ha trovato la morte. Ed oggi c’è chi commenta “una in meno”, senza ritegno senza pietà, dinanzi al decesso di una bambina di soli due anni che della cattiveria del mondo non sapeva nulla.