Anna Carrino condannata a 16 anni. A Villaricca l’agguato contro la cugina e la zia

Anna Carrino condannata a 16 anni. A Villaricca l’agguato contro la cugina e la zia

La cugina e la zia caddero in un agguato a Villaricca. Ferite ma sopravvissute dovevano essere il messaggio vivente per Anna Carrino, pentita dei Casalesi, ex compagna di Francesco Bidognetti. Per lei arriva oggi la condanna per l’omicidio di un giovane falegname colpito poiché aveva risposto male al figlio del boss Bidognetti, Gianluca.  Il falegname incensurato, venne ucciso con 12 proiettili al viso sotto casa sua. La Carrino è stata condannata a 16 anni e 8 mesi di carcere.

 

La donna da quando si è pentita non ha più contatti con i suoi figli, Katia, Teresa e il più piccolo Nanà. Quest’ultimo è in carcere per aver tentato di uccidere la cugina e la zia a Villaricca nel 2008. Alla stessa pena sono stati condannati anche Luigi Guida detto O’Drink e gli autisti Emilio Di Caterino e Luigi Grassia.

 

Nicola Verolla di Lusciano, è stato condannato a due anni e quattro mesi di carcere. L’ergastolo è stato inflitto a Giovanni Letizia detto «Zuoppo», colui che materialmente premette il grilletto. Assolto da tutte le accuse, invece, Gaetano Pagano, in carcere per altro, difeso dall’avvocato Alessandro Barbieri.