Giugliano, liste al vaglio della magistratura. A Mugnano riammesse le civiche di Iazzetta

Giugliano, liste al vaglio della magistratura. A Mugnano riammesse le civiche di Iazzetta

Riammesse le liste Con Iazzetta Sindaco e Risveglio Mugnanese a sostegno del candidato sindaco di Mugnano Carmine Iazzetta. Le due liste infatti erano state escluse dalla competizione dalla commissione elettorale di Marano secondo cui non erano state rispettate delle norme in tema di quote di genere. Iazzetta però ha presentato ricorso che è stato così accettato dal Tar. Dunque prosegue la corsa a quattro a Mugnano per la corsa alla poltrona di primo cittadino tra Luigi Sarnataro, Aniello Piscopo, Carmine Iazzetta e Umberto Zucconelli.

GIUGLIANO – A Giugliano invece le liste sono sotto la lente della magistratura. I 470 candidati passeranno al vaglio dell’antimafia. Li liste sono state infatti acquisite subito dopo la presentazione avvenuta lo scorso sabato al Comune. Atto dovuto probabilmente dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche avvenuto nel 2013. L’obiettivo sarà quello di verificare l’eventuale presenza di candidati legati alla criminalità organizzata allo scopo evidentemente di evitare che al termine del mandato dei commissari straordinari possa ricostruirsi quel legame tra politica e camorra che portò nell’aprile di due anni fa allo scioglimento.

Tra i sette candidati sindaco che dunque saranno sotto l’attenzione dei magistrati alcuni non mostrano preoccupazioni come Poziello e Guarino, altri invece come Nicola palma temono un nuovo commissariamento vista la presenza di molti amministratori presenti nell’ultima consiliatura Pianese e di candidati sindaco con pendenze con la giustizia”.