Amministrative, prime frecciatine in campagna elettorale. “Guardascione di politica capisce poco”

Amministrative, prime frecciatine in campagna elettorale. “Guardascione di politica capisce poco”

Prime stoccate da campagna elettorale a Giugliano. Nella sua prima intervista Guardascione, candidato sindaco del Pd, ha dichiarato che la forza della sua lista è la presenza di un solo ex consigliere comunale (in realtà ne sono tre Pirozzi, D’Alterio e Di Falco) e di molti giovani mentre per gli altri non è così.

POZIELLO – Ma arriva la replica di Antonio Poziello: “Noi abbiamo la coalizione più rosa di tutte. Essere stato consigliere comunale non è certo un limite. Siamo gli unici ad aver avanzato elementi programmatici. Il rinnovamento è nelle cose che si propongono nelle idee visioni e sogni”.

GUARINO – Dall’altro lato anche Guarino si vanta di avere la coalizione con più donne. “Guardascione è un ottimo medico ma di politica capisce poco – ha dichiarato – Noi abbiamo tre ex consiglieri, loro hanno figli di ex sindaci ed ex consiglieri. Non credo si riferisse alla nostra coalizione, forse a chi non sta con loro ma orbita a sinistra. In passato ho visto molti medici fare politica ma sono altre le coalizioni imbottite di ex amministratori”. Sia Guarino che Poziello dunque si mettono la spilla della coalizione più rosa di tutti.

PALMA – E proprio sui medici in politica scrive Nicola Palma, candidato del Movimento 5 stelle. “Attenzione… Non tutti i medici sono uguali e non tutti i professionisti del settore sanitario sono uguali. Ci sono quelli politicizzati che fanno carriera e tanti che meritano e sono costretti a SUBIRE !!! Questo sistema deve finire!”.

RUSSO – Intanto Anna Russo candidata sindaco della civica CambiaMenti si è dimessa dalla presidenza dell’associazione Ibris perché fa sapere che essere lei in lizza per le amministrative non gli è stato concesso l’uso della biblioteca comunale per la presentazione di un libro.

D’ALTERO – Andrea D’alterio della civica Giugliano Metropoli il suo primo impegno dice che sarà quello di far uscire Giugliano dalla città metropolitana perché con questo ordinamento Giugliano ha lo stesso peso politico di una cittadina come Liveri di soli 1700 abitanti.

BASILE – La riqualificazione del Lago patria è invece il punto programmatico di Vincenzo Basile, candidato di Fratelli d’Italia. “Riportare il lago ad essere una oasi naturale. Inoltre, è necessario riprogettare la Circumlago – scrive su Facebook – La bonifica può essere fatta accedendo ai fondi europei. In questo modo si rivalorizza quella parte del territorio, creando le premesse per lo sviluppo e l’occupazione”.