Lavori in via Pepe, il Tar dà ragione al Comune

Lavori in via Pepe, il Tar dà ragione al Comune

Lavori in via Pepe, il Tar boccia il ricorso degli occupanti del terreno adiacente alla caserma dei vigili. In quell’area, grazie ai fondi del Piu Europa, sorgerà un parcheggio e una ludoteca. I lavori, per un costo complessivo di 1 milione e 800 mila euro, partiranno a breve. E’ quanto annunciato dall’assessore al Piu Europa Gennaro Ruggiero. I ritardi nell’apertura del cantiere erano imputabili ai ricorsi intentati dagli occupanti, una coppia di agricoltori che rivendica una parte del terreno oggetto dell’importante intervento e che vive, ormai da anni, nella palazzina (abusiva) che poggia sulla parete retrostante del comando della polizia municipale.

 

La soluzione prospettata. Il Comune di Marano, con ogni probabilità, lascerà agli attuali occupanti una lingua di terreno, che sarebbe stata acquisita in maniera illegittima durante la fase di progettazione dell’opera. Un accordo tra le parti potrebbe essere sancito già nei prossimi giorni. L’intento dell’amministrazione cittadina, infatti, è quello di scongiurare un ulteriore ricorso al Consiglio di Stato.