Qualiano: il campo sportivo ha l’agibilità

Qualiano: il campo sportivo ha l’agibilità
Grazie alla determinazione dell’intera Amministrazione ed  all’impegno di un funzionario, dopo 20 anni di immobilismo e di noncuranza, finalmente lo stadio comunale ha ottenuto l’agibilità. Partiamo da questo dato per la riapertura al pubblico ed ai tifosi di incontri sportivi, appena completato l’adeguamento di recinzione, strada e fogna”. L’assessore allo Sport, Bonaventura Cerqua non nasconde la propria soddisfazione per essere riuscito a portare in pochi mesi un risultato così importante come quello dell’agibilità dello stadio Santo Stefano.    
Intanto è in itinere un bando di gara dell’importo di  €155.000,00 che permetterà una serie di interventi per il definitivo adeguamento dell’impianto, che può ospitare ben  1.794 spettatori di cui 794 seduti in gradinata e gli altri in piedi. 
Al fine del definitivo adeguamento la gara prevede la realizzazione del sistema di vie di uscita dimensionato in base alla capienza dell’impianto e in funzione della capacità di deflusso, dotato di almeno due uscite; adeguamento ingressi per ogni settore; percorsi garantiti per l’esodo senza ostacoli dall’impianto; adeguamento via d’uscita; realizzazione di aree per portatori di handicap, su sedie a rotelle; determinazione delle aree riservate ai posti in piedi le quali saranno delimitate da barriere frangi folla longitudinali e trasversali con un massimo di 500 spettatori per area; servizi di supporto della zona spettatori mediante la realizzazione di servizi igienici per ogni settore, separati per sesso e costituiti dai gabinetti e dai locali di disimpegno con porta apribile verso l’esterno e accesso da apposito locale di disimpegno (anti WC) e conseguente rete fognaria per recapito reflui alla rete cittadina; realizzazione di locale adibito a pronto soccorso con accessori; adeguamento locale caldaia, mediante verifica della partizione costituente l’involucro edilizio e ventilazione dello stesso; revisione impianto elettrico e sistema di sicurezza e allarme; dotazione di adeguato numero di estintori portatili. Altri interventi necessari e propedeutici per la messa in sicurezza e riqualificazione dell’impianto sportivo sono il rifacimento del collettore fognario; pavimentazione dell’area tribuna; rifacimento recinzione lato tribuna; realizzazione di rete fognaria.
E’ un risultato che lascia intravedere il serio lavoro, che ogni giorno viene fatto da tutta la squadra amministrativa e dai funzionari che ci collaborano.-dice il sindaco Ludovico De Luca–  Siamo mettendo a posto tante cose che altri hanno ignorato volontariamente. E’ questo il primo dovere di un’Amministrazione che vuole affermare la legalità ed il rispetto delle norme”.
Nel frattempo il Comune è in attesa del provvedimento di dissequestro dell’area a destra del cancello di ingresso principale, che venne sequestrata nell’autunno scorso. Una zona “ospiti”, che può accogliere 200 persone, divise in 2 zone. E’ già stata avanzata richiesta di dissequestro al Tribunale di Aversa, che a giorni dovrebbe fornire il documento in modo che non vi sia alcun impedimento per permettere l’accesso agli spettatori.