Nel centrodestra scelta tra Guarino e Basile. Silurato Nunzio Raimondo

Nel centrodestra scelta tra Guarino e Basile. Silurato Nunzio Raimondo

Una strategia attendista quella del centrodestra a Giugliano. Gli scenari del centrosinistra in continua evoluzione sembrano infatti incidere anche su una parte dell’altra area politica. Ieri c’è stata una riunione interpartitica dove si è valutata l’ipotesi di convergere su Luigi Guarino, ex presidente del consiglio comunale già in corsa con le civiche. Convergere su Guarino però significherebbe per Forza Italia perdere un pezzo di coalizione e cioè Fratelli d’Italia che è ferma su Vincenzo Basile.

Una partita a due dunque che si gioca tra Guarino e Basile. Questa sera c’è una riunione del partito di Berlusconi con il coordinatore Pentangelo.

Insomma ad appena 8 giorni dalla presentazione di liste e candidati regna la confusione a sinistra come a destra. Uniche realtà già pronte, oltre quella di Guarino, sono le civiche di Anna Russo, quella di Andrea D’alterio e il Movimento 5 stelle con Nicola Palma.

Intanto è stato silurato il candidato sindaco di Alternativa Libera Nunzio Raimondo. I fuoriusciti grillini avevano prima annunciato che il loro candidato sarebbe stata una donna poi avallarono Raimondo. Oggi lo cacciano perché secondo i coordinatori cittadini “il professore voleva rifilarci qualche nome che a noi non andava giù. Aveva bisogno di un po’ di popolarità per farsi contendere dalle altre forze politiche sondando terreni fertili a destra e a sinistra”.