Duplice omicidio a Varcaturo, fermato dalla polizia un 30enne di Pianura. Le sue impronte sulla scena del delitto. Video

Duplice omicidio a Varcaturo, fermato dalla polizia un 30enne di Pianura. Le sue impronte sulla scena del delitto. Video

Fermato nella notte una persona sospettata del duplice omicidio di Luigi Simeone e di Immacolata Assisi. Si tratta di Antonio Riano. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, hanno bloccato l’uomo ed ora si trova al commissariato dove è in stato di fermo. Il blitz è scattato alle prime ore del mattino. Il sospettato, secondo quanto appreso, in queste ore è sotto interrogatorio. Si tratterebbere di un 30enne di Pianura ma al momento non sono state rese note le generalità. Nelle prossime ore sarà resa nota l’identità e i retroscena del giallo. La coppia di coniugi è stata trovata senza vita all’interno della cava di Masseria Monticelli in via Ripuaria a Giugliano domenica. Sul ciglio della cava c’era l’auto delle vitime, una Fiat Multipla bianca. Nel taxi numerose tracce di sangue e a terra diversi bossoli esplosi da una calibro 7.65. La vettura era chiusa e mancavano le chiavi dell’auto e la borsa della donna. Un duplice omicidio che ha sconvolto Melito, città dove viveva la coppia. Nel pomeriggio, intanto, alle 15:30 nella chiesa di Cristo Re del rione Berlingieri di Napoli, si terranno i funerali delle due vittime.