Garrone porta Basile a Cannes e Rak celebra lo scrittore giuglianese in nuovo lungometraggio animato

Garrone porta Basile a Cannes e Rak celebra lo scrittore giuglianese in nuovo lungometraggio animato

Al cinema trionfa Giambattista Basile e la sua opera “lo cunto de li conti”. Il regista Matteo Garrone, dopo “Gomorra” e “Reality” torna sul red Carpet di Cannes con “Il racconto dei racconti”. Il film, ispirato all’opra di Basile sarà in gara alla 68esima edizione del Festival di Cannes.

 

Con Garrone anche Sorrentino e Moretti. Un grande lustro i tre registi italiani e per il più celebre dei concittadini giuglianesi creatore di un’opera letteraria apprezzata e stimata in tutto il mondo. Nell’attesa del lungometraggio nelle sale dal 14 Maggio, i giuglianesi attendevano almeno una visita da parte del regista, nei luoghi in cui sono nate principesse, re, regine e munacielli. Ma niente, neanche un accenno alla terra natale dello scrittore e neppure ai luoghi d’origine. Garrone, però, non è il solo, a celebrare Giambattista Basile.

 

La Gatta cenerentola diventa un cartone animano a firma del Napoletano Alessandro Rak dal titolo” Una gatta contro il boss del porto”. Anche se pare che il film si ispira alla nota fiaba del Basile, ma molto alla lontana. La storia, infatti, si svolge nel futuro. Cenerentola, per Alessandro Rak, ha gli occhi verdi e movenze feline. Insomma, dai fratelli Grimm alla Disney, da Garrone a Rak, Basile viene celebrato da tanti registe nel mondo. Peccato però, che nessun lustro venga dato alla città che diede i natali a Basile e che ia Giugliano, nonostante gli sforzi e la passione di pochi artisti, ancora non si riesca a dare il giusto merito ad un personaggio che continua ad essere fonte d’ispirazione.