Poziello rinviato a giudizio ma è guerra tra il circolo e la deputata Palma

Tanto tuonò che piovve. Stando a quanto appreso il Candidato del Pd Poziello è stato rinviato a giudizio per una vicenda del 2008. Già ieri però il direttivo del partito aveva espresso la propria volontà di andare avanti sul percorso tracciato dalle primarie così come ha riportato il segretario Quaranta in un comunicato stampa. A pensarla diversamente la deputata Palma che ha chiesto un passo indietro di Poziello e ha minacciato il commissariamento del circolo facendo pervenire a sua volta un comunicato bollando la riunione di ieri come un pesce d’aprile. Le dichiarazioni della Palma però sono state smentite dal Presidente del partito Arcangelo Palumbo che ha ribadito che ieri sera nessun intervento ha messo in dubbio le primarie e il vincitore della competizione. Lo stesso Palumbo ha chiesto alla deputata di partecipare di più alla vita del circolo e di smetterla di fare politica attraverso i giornali. A sostegno di Quaranta anche il vice segretario Casoria che ha chiesto alla Palma di smetterla di gettare fango contro il circolo di Giugliano e di assumersi le sue responsabilità visto il ruolo che ricopre: “Sarebbe veramente assurdo scoprire che tutto questo è stato messo in campo per calare il suo nome dall’alto come candidata sindaco”. A strigliare la Palma anche Giuseppe Maisto consigliere regionale di Caldoro Presidente: “è una caduta di stile clamorosa, sta cadendo nel ridicolo. Gioca al doppiopesismo. Da una parte è garantista con Cesaro, De Luca e Ferrandino e dall’altra è giustizialista con Poziello. Per quali interessi sta svendendo o barattando Giugliano?”, conclude Maisto.