Elezioni a Giugliano, spuntano nuovi papabili candidato sindaco: Pennacchio e Russo

Elezioni a Giugliano, spuntano nuovi papabili candidato sindaco: Pennacchio e Russo

Sono i nomi e le riunioni dell’ultim’ora. Gli incontri politici per le prossime elezioni amministrative si susseguono. E a destra come a sinistra a 20 giorni dalla presentazione delle liste spuntano nuovi papabili candidati sindaco.

EX ASSESSORE – Da un lato esce il nome di Antonio Pennacchio, ex assessore alla pubblica istruzione nella giunta Tagliatatela. Il nome di Pennacchio è stato fatto in una riunione tra qualche ex consigliere comunale di opposizione e alcuni esponenti politici. Questa dunque potrebbe essere una nuova coalizione di centro e centrosinistra, vista ancora la posizione incerta dell’area popolare.

FORZA ITALIA – Nel centrodestra invece giovedì sera si è tenuto un nuovo incontro con Antonio Pentangelo, il coordinatore provinciale e cittadino di Forza Italia, ma sul candidato sindaco è ancora mistero. Alla riunione non era presente Luigi Guarino che va avanti con le sue tre liste civiche e sulla possibilità di unirsi a Forza Italia ci va molto cauto. “Io ho le mie tre liste civiche – ha dichiarato – Se a latere vogliono assegnarmi il simbolo va bene, ma alle mie condizioni. Non mi fido”. Anche nel centrodestra pare si stia valutando un nuovo nome. Si tratterebbe del dottor Domenico Russo, noto medico otorino, lontano dagli ambienti politici.

FRATELLI D’ITALIA – In attesa della scelta di Forza Italia ci sono anche Fratelli d’Italia e La destra che però, visti i tempi stretti, la prossima settimana terranno una riunione con altre liste civiche ed eventualmente decideranno se correre soli. Il loro cerchio si chiude comunque tra Nello Palumbo, che pare negli ultimi giorni abbia incontrato il governatore Caldoro, e Vincenzo Basile.

PD – ITALIA DEI VALORI – Il Partito Democratico aveva invece annunciato per domani il termine ultimo per la presentazione delle candidature, ma è slittato a data da destinarsi. Intanto è spuntato in città un manifesto di Italia dei valori dove si legge che anche il partito di Di Pietro avrà il proprio candidato sindaco alle prossime elezioni.