Oggi la sentenza del Giudice Sportivo riguardo gli striscioni della Curva Sud

Oggi la sentenza del Giudice Sportivo riguardo gli striscioni della Curva Sud

Oggi arriva la sentenza del giudice sportivo sugli striscioni esposti dalla curva dei tifosi della Roma contro la mamma di Ciro Esposito, il ragazzo caduto dopo un agguato che è morto dopo settimane di agonia. Tosel dovrebbe chiudere la curva sud per qualche giornata, presumibilmente 5, ma il giudice più volte ha abituato gli appassionati a decisioni clamorosamente magnanime nei confronti delle squadre più potenti d’Italia.

Angelo Pisani, l’avvocato della famiglia Esposito, aveva chiesto addirittura punti di penalizzazione alla Roma ma questa è fantagiustizia. A Napoli però ci si interroga. Perché nessun processo verso i tifosi dai media nazionali come per la maglietta “Speziale libero” che indossava Gennaro De Tommaso? Perché nessun calciatore o dirigente si è dissociato da quegli striscioni che definire vergognosi sarebbe far un favore a quella curva? Le domande sono tante, le risposte sono poche, e nel frattempo l’unica a pagarne le conseguenze è la povera Antonella Leardi, che dopo aver vissuto il peggior dolore che una persona possa subire, si deve pure vedere sbeffeggiata da un manipolo di ignoranti.